RELAZIONE PRIVATA | ETTORE SOTTSASS

20 DEC - 24 JAN 2020

Galleria Macca è lieta di presentare Relazione Privata | Ettore Sottsass, a cura di Annalisa Cocco e Gianfranco Pintus, una collezione di oggetti esposti per la prima volta in Sardegna. Il vernissage si terrà giovedì 19 Dicembre, dalle ore 19. La mostra sarà visitabile fino al 24 Gennaio, ogni martedì, giovedì e venerdì dalle 19 alle 20.30, o su appuntamento. Ringraziamo #CantineLocciZuddas per il supporto

 

Relazione Privata | Ettore Sottsass

 

La bellezza non c’è. La bellezza non esiste come evento statico, pietrificato nel tempo e nello spazio. 

La bellezza è una convenzione che riconosce uno un misterioso equilibrio, un equilibrio fragile, anzi fragilissimo, espresso e non espresso, tra l’ansia per quell’IGNOTO che ci rincorre senza pietà e la speranza di controllarlo e anche di calmarlo, certe volte offrendogli sacrifici. 

Se il sacrificio segue i rituali richiesti, l’IGNOTO per qualche istante rinuncia a mordere, anzi forse sorride e si illumina di una luce accecante.

Quella luce brevissima e improvvisa è la bellezza.
                                                                                                   [Ettore Sottsass, 1999]

 

 

Relazione Privata | Ettore Sottsass vuole essere un omaggio ad una delle figure più importanti del design contemporaneo. 
 

Architetto, designer, fotografo e molto altro ancora, Ettore Sottsass (Innsbruck, 1917 - Milano, 2007) ci ha lasciato, oltre che l’immensa produzione di progetti e opere significative, uno sguardo profondo e originale sul mondo. Ha viaggiato oltre i confini geografici e concettuali, attraversando porte immaginarie e sconosciute, per trovare nuovi orizzonti nel design e nella vita.
 

In mostra un’accurata selezione di oggetti, prevalentemente in ceramica, disegnati e prodotti tra il 1953 e il 2000. È in particolare nella ceramica, ma non solo, che il suo pensiero progettuale è stato, e continua ad essere, rivoluzionario e innovativo. Tutti gli oggetti provengono da una collezione privata, e molto personale, di un artista che li ha incontrati e, con sensibilità, acquisiti ne corso di decenni.
 

L’opera e la vita di Ettore Sottsass per essere realmente comprese, necessitano di uno sguardo intimo ed appassionato, di una relazione privata, dove le parole lasciano spazio all’esplosione di emozioni, forme e colori, così da percepire la sua vera essenza, la sua poesia.
 

Un'importante occasione per incontrare e imparare a conoscere un grande maestro del '900.


[Annalisa Cocco e Gianfranco Pintus]

 



 #EttoreSottsass #RelazionePrivata #GalleriaMacca

Galleria Macca is pleased to present Relazione Privata | Ettore Sottsass, curated by Annalisa Cocco and Gianfranco Pintus, a collection of objects exhibited for the first time in Sardinia. The vernissage will be held on Thursday 19 December, from 7 pm. The exhibition will be open until 24 January, every Tuesday, Thursday and Friday from 7 to 8.30 pm, or by appointment.

 

Relazione Privata | Ettore Sottsass

 

There is no beauty. Beauty does not exist as a static event, petrified in time and space.

Beauty is a convention that recognizes a mysterious balance, a fragile balance, indeed very fragile, expressed and not expressed, between the anxiety for that UNKNOWN that chases us without mercy and the hope of controlling it and even calming it, 

sometimes offering it sacrifices.

If the sacrifice follows the required rituals, the UNKNOWN for a moment renounces to bite, or rather smiles and glows with a blinding light.

That very brief and sudden light is beauty.

[Ettore Sottsass, 1999]

 

 

Relazione Privata | Ettore Sottsass is a tribute to one of the most important figures in contemporary design.

 

Architect, designer, photographer and much more, Ettore Sottsass (Innsbruck, 1917 - Milan, 2007) left us, in addition to the immense production of significant projects and works, a deep and original look at the world. He traveled beyond geographical and conceptual boundaries, passing through imaginary and unknown doors, to find new horizons in design and life.

 

A careful selection of objects, mainly in ceramics, designed and produced between 1953 and 2000, are on display. It is particularly in ceramics, but not only, that his design philosophy has been, and continues to be, revolutionary and innovative. All the objects come from a private, and very personal, collection of an artist who met them and sensitively acquired them over decades.

 

To understand the work and life of Ettore Sottsass one need an intimate and passionate look, a private relationship, where words leave room to the explosion of emotions, shapes and colors, so as to perceive its true essence, his poetry.

 

An incredible legacy of a great master of the 20th century.
 

[Annalisa Cocco and Gianfranco Pintus]